Osilo (Sassari): intitolazione di piazze

Osilo
Uno degli aspetti più suggestivi della piazza è la sua intitolazione. La storia scorre ed i nomi di vie e piazze sono lì a rendere immortali i personaggi che hanno lasciato un segno importante per tutta la comunità. Nomi che talvolta si moltiplicano o si rinnovano.

Ad Osilo, comune di tremila abitanti in provincia di Sassari, sono ben undici le piazze e le vie intitolate per lo più a personalità locali, ma anche a personalità civili, politiche e religiose nazionali e internazionali, come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, Enrico Berlinguer, Madre Teresa di Calcutta e Papa Woitjla.

Per quanto riguarda la storia locale, a dominare il quadro sono soprattutto personalità religiose:  la nuova piazza dei Missionari osilesi renderà onore a padre Gavino Gury Campus, don Francesco Gavino Campus e padre Pietro Manca, tutti e tre missionari in diversi paesi del mondo. Un’altra piazza è intitolata ai Martiri di tutte le guerre.

Per quanto riguarda le vie, particolare entusiasmo circonda la scelta d’intitolarne una a don Pietro Campus, già superiore generale della Società di San Paolo dal 1998 al 2004, scomparso nel novembre del 2015. A presiedere la cerimonia, don Valdir Josè De Castro, superiore generale della Società di San Paolo, massima autorità dei Paolini.

Altre strade, con apposita delibera comunale, sono state intitolate ad Antonio Bassu, già direttore didattico e sindaco di Osilo, Paolino Pintus, medico e amministratore comunale e fra Piero Casu, L’anfiteatro di via Roma porta ora il nome di Paolo Pinna, amministratore comunale per diversi decenni e sindaco.

Precedente “Piazze in piazza” di Giampiero Castellotti Successivo Festa della musica il 21 giugno in tante piazze